Aggiornato il 14/10/2018
Trova il tuo podologo Un aiuto ai tuoi piedi In allestimento Vuoi fare una domanda? Chirurgia della Mano
il portale italiano dedicato alla cura ed alla salute del piedeHome PageHome pageCollaboratoriCollaboratoriLibriLibriRegistrati

Le ultime novità

Torna all'indiceTUTTE LE NEWS
Nuova fase del Progetto ECM


Il fine è di acquisire maggiori elementi di valutazione per la definizione dei criteri e delle modalità per l'accreditamento, testare la modulistica, ottenere dati preliminari sulla domanda di formazione a distanza (FAD) di ogni categoria professionale.La sperimentazione preliminare dell’accreditamento dei provider di formazione a distanza è riservata a: aziende unità sanitarie locali, aziende ospedaliere, istituti di ricovero e di cura a carattere scientifico, istituti zooprofilattici sperimentali, Istituto superiore di sanità, Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro, università, policlinici universitari, enti pubblici, case di cura private accreditate, società scientifiche nazionali ed internazionali, ordini e collegi professionali e associazioni professionali delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (limitatamente ai prodotti FAD concernenti l’etica e la deontologia professionale) nonché altri soggetti privati associati, per la sperimentazione ECM, con uno o più dei suddetti soggetti ed istituzioni.

La fase di sperimentazione durerà circa novanta giorni. In seguito avrà inizio la fase di accreditamento sperimentale dei provider di formazione residenziale e di Formazione A Distanza (FAD) in conformità alle determinazioni assunte in accordo tra il Ministro della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in occasione della Conferenza Stato-Regioni.

Può essere presentata domanda per corsi che non prevedono costi per gli operatori sanitari; in quest’ottica, sono ammesse sponsorizzazioni nei limiti di quanto regolamentato dalla Commissione. L’accreditamento preliminare non dà alcun diritto a ottenere successivamente l’accreditamento “a regime” nel ruolo di provider.

I soggetti, pubblici e privati, interessati alla sperimentazione devono presentare domanda alla Segreteria del Capo del Dipartimento della Qualità del Ministero della Salute entro e non oltre il 30 dicembre 2003. In caso di numero di domande superiore a quello programmato, provvederà il Ministero della Salute a scegliere i soggetti da ammettere alla sperimentazione, in base a criteri di utilità per la stessa.

Da "Yahoo Salute, 11 dicembre 2003"

Segnala a un amico >>

LE ULTIME NEWS
  Congresso FODRA
  Parkinson
  NEUROLOGIA: UN ATLANTE PER IL CERVELLO
  Medici: altolà al fumo
  Malaria
  Lotta al Cancro
RICERCA

   


back page

 Copyright © Timeo Editore - Bologna (Italia)
 L'uso e l'accesso a questo sito sono soggetti ai termini ed alle condizioni definiti nella sezione "Note dell'Editore"