Aggiornato il 11/12/2017
Trova il tuo podologo Un aiuto ai tuoi piedi In allestimento Vuoi fare una domanda? Chirurgia della Mano
il portale italiano dedicato alla cura ed alla salute del piedeHome PageHome pageCollaboratoriCollaboratoriLibriLibriRegistrati

il professionista risponde

Torna all'indice Torna all'indice
Neuroma di Morton
risponde: Paolo Ronconi

DOMANDA:
E' possibile che un neuroma di Morton possa riformarsi, anche a seguito di intervento chirurgico, e quali sono le cause di tali formazioni al piede?

RISPOSTA
Probabilmente l'intervento subito non è stato radicale (cioè non è stato asportato completamente il nervo).
Altra condizione che riteniamo sfavorevole è che un'incisione diretta plantarmente dia più problemi cicatriziali, nel tempo, di una incisione dorsale.
La diagnosi di neuroma è fondamentalmente una diagnosi clinica confermata da una buona ecografia o da una RNM.
Attualmente, in caso di accertata sindrome di Morton (oggi ritenuta più una sindrome compressiva da schiacciamento del legamento intermetatarsale sul nervo) preferiamo rispettare il nervo utilizando metodiche alternative (alcolizzazione, endoscopia).
Solo in casi gravi si ricorre alla tecnica di amputazione del nervo.
GLI ARTICOLI
  Piedi gonfi
  Il plantare in estate, si o no?
  L'altezza della scarpa
  Il diabete, nemico dei piedi.
  Micosi
  Cosa si intende per ipercheratosi?
  Auricoloterapia e OMS
  Auricoloterapia posturale?
  La posturologia come terapia
  Psicologie e Postura
RICERCA


   


back page

 Copyright © Timeo Editore - Bologna (Italia)
 L'uso e l'accesso a questo sito sono soggetti ai termini ed alle condizioni definiti nella sezione "Note dell'Editore"